Nome SARTI LUIGI
   
  . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  
Telefono 329 2040994  
Email luigi.sarti@uniecampus.it  
     
Insegnamenti
  • BASI DI DATI - INGEGNERIA INFORMATICA E DELL'AUTOMAZIONE (D.M. 270/04) - 6 cfu
  • BASI DI DATI - INGEGNERIA INFORMATICA E DELL'AUTOMAZIONE CURR. SISTEMI DI ELABORAZIONE E CONTROLLO - 6 cfu
  • INGEGNERIA DEL SOFTWARE - INGEGNERIA INFORMATICA E DELL'AUTOMAZIONE (D.M. 270/04) - 6 cfu
  • INGEGNERIA DEL SOFTWARE - INGEGNERIA INFORMATICA E DELL'AUTOMAZIONE CURR. SISTEMI DI ELABORAZIONE E CONTROLLO - 6 cfu
  • INGEGNERIA DEL SOFTWARE E BASI DI DATI - MODULO 1 - INGEGNERIA INFORMATICA (D.M. 509/99) - 5 cfu
  • INGEGNERIA DEL SOFTWARE E BASI DI DATI - MODULO 2 - INGEGNERIA INFORMATICA (D.M. 509/99) - 5 cfu
  • INTERFACCE UOMO-MACCHINA - INGEGNERIA INFORMATICA E DELL'AUTOMAZIONE - 6 cfu
  • INTERFACCIAMENTO UTENTE E APP - INGEGNERIA INFORMATICA E DELL'AUTOMAZIONE CURR. INGEGNERIA INFORMATICA E DELLE APP - 9 cfu
 
     
Curriculum Visualizza curriculum vitae  

Pubblicazioni

Luigi Sarti è autore di varie opere di saggistica e di numerose pubblicazioni nazionali e internazionali nel settore delle Tecnologie Didattiche. L’elenco completo delle pubblicazioni è consultabile in http://www.itd.cnr.it/Pubblicazioni.php?tipo[]=&autore=40&Submit=Cerca .

Le due pubblicazioni più recenti:

Ducange P., Pecori R., Sarti L., Vecchio M. (2017) Educational Big Data Mining: How to Enhance Virtual Learning Environments. In: Graña M., López-Guede J., Etxaniz O., Herrero Á., Quintián H., Corchado E. (eds) International Joint Conference SOCO’16-CISIS’16-ICEUTE’16. ICEUTE 2016, SOCO 2016, CISIS 2016. Advances in Intelligent Systems and Computing, vol 527. Springer, Cham. DOI: https://doi.org/10.1007/978-3-319-47364-2_66 Online ISBN:
978-3-319-47364-2

Pozzi F., Persico D., Sarti L. (2018) Evaluating Innovation Injection into Educational Contexts. Journal of e-Learning and Knowledge Society, v. 14, n. 1, 83-95. http://www.je-lks.org/ojs/index.php/je-LKS_EN/article/view/1302 eISSN: 1971-8829


Note biografiche

Già primo ricercatore presso l’Istituto per le Tecnologie Didattiche del Consiglio Nazionale delle Ricerche, Luigi Sarti è oggi ricercatore associato allo stesso Istituto, ove si occupa di metodologie e strumenti con cui le tecnologie dell’informazione e della comunicazione, e in particolare la telematica, l’informatica e l’intelligenza artificiale, possono sostenere i processi di apprendimento degli adulti, in una modalità sia individuale sia di gruppo collaborativo. Luigi Sarti è stato docente a contratto del corso di Ingegneria del Software presso la facoltà di Ingegneria dell’Università di Parma dal 1995 al 2001; è stato docente a contratto dei corsi di Laboratorio di Informatica, Laboratorio di Progettazione di Pagine Web, e Linguaggi di Programmazione per il Web presso la facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Genova dal 2001 al 2010; è stato docente incaricato dei corsi di Algoritmi e Strutture Dati, Sicurezza Informatica, Sicurezza delle Reti, e Linguaggi di Programmazione presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università telematica eCampus; è tuttora docente incaricato dei corsi di Basi di Dati, Ingegneria del Software, Interfacciamento Utente e App, e Interfacce Uomo-Macchina presso la stessa Facoltà; ha collaborato in veste sia di progettista che di docente all’azione “E-Learning” del progetto Campus One dell’Ateneo genovese, al master universitario di primo livello “E-Learning per la Scuola, l’Università e l’Impresa” e al master universitario di primo livello “CLIL”, organizzati dall’Università di Genova. È stato responsabile di numerosi progetti di ricerca di portata sia internazionale che nazionale; è stato coordinatore del progetto Share.TEC (http://www.share-tec.eu/), afferente al p

   
Orari di ricevimento
Giorno della settimanaSede / InsegnamentiOrario InizioOrario FineNote
VenerdìIngegneria del Software14:0015:00Ricevimento OnLine
VenerdìInterfacce Uomo-Macchina15:0016:00Ricevimento OnLine
VenerdìBasi di Dati16:0017:00Ricevimento OnLine
VenerdìInterfacciamento Utente e App17:0018:00Ricevimento OnLine


Documenti del docente


Sel.Descrizione
Scheda Corso Basi di Dati
Scheda Corso Interfacce Uomo-Macchina
Scheda Corso Ingegneria del Software
Scheda Corso Interfacciamento Utente e App

FAQ


Q: Basi di Dati: Per affrontare questo corso devo conoscere Java, o qualche altro linguaggio di programmazione?
A: Non è indispensabile, anche se la conoscenza generica di un linguaggio di programmazione, ad esempio quella acquisita nei corsi di Introduzione all'Informatica o Algoritmi e Strutture Dati, può essere utile. Il docente comunque è a tua disposizione, per aiutarti a superare eventuali difficoltà.
Q: Basi di Dati: E' obbligatorio acquistare il testo ufficiale del corso?
A: No, non è obbligatorio: i contenuti delle slide dovrebbero essere sufficienti a consentire lo studio della materia, lo svolgimento delle esercitazioni e il conseguimento degli obiettivi di apprendimento. Il testo di Atzeni et al. è "consigliato", in quanto la struttura del corso rispecchia quella del libro; ma sono disponibili anche altri testi di qualità analoga, sia in Italiano che in Inglese.
Q: Basi di Dati: E' davvero indispensabile installare il software MySql sul mio computer?
A: Sì: è molto importante che tu svolga le esercitazioni consigliate, per sviluppare le competenze operative che il corso si prefigge, e sperimentare nella pratica nozioni che, se rimanessero confinate alla dimensione teorica, contribuirebbero poco alla tua crescita professinale.
Q: Basi di Dati: Che differenza c'è tra un database e un DBMS?
A: Una base di dati, o database, è una collezione di dati utilizzati per rappresentare le informazioni su cui lavora un sistema informatico.

Un sistema di gestione di basi di dati (in inglese Data Base Management System, abbreviato con DBMS) è un sistema software in grado di gestire collezioni di dati che siano grandi, condivise e persistenti, assicurando la loro affidabilità e privatezza.

In genere un DBMS gestisce uno o più database.
Q: Basi di Dati: Che differenza c'è tra il modello concettuale e il modello logico di un database?
A: Il modello concettuale descrive in astratto i concetti del mondo reale, piuttosto che i dati necessari per rappresentarli. Un esempio importante di strumento per rappresentare modelli concettuali è il modello entità-relazioni (E-R).

Il modello logico descrive i dati concreti del mondo reale, usando strutture dati astratte dotate di specifica organizzazione (ad es. alberi, grafi, relazioni, oggetti...).
 
Q: Basi di Dati: Perchè le slide insistono ad usare i termini relazione e tupla invece di tabella e riga, quando tutti gli articoli che trovo su Internet descrivono il modello relazionale come "basato su tabelle", e fanno riferimento alle "righe di una tabella"?
A: L'uso dei termini tabella per intendere relazione, e riga per significare tupla, è improprio, e genera confusione.
Una relazione è un insieme di tuple. In quanto insieme, non ammette due elementi uguali: in una relazione non può essere presente due volte la stessa tupla. Nulla vieta, invece, a una tabella di avere due righe uguali. Quindi una relazione può sempre essere rappresentata in forma tabellare, mentre esistono tabelle che non sono relazioni.
Inoltre non è definito un ordine tra le tuple di una relazione, che possono apparire in qualsiasi ordine; una stessa relazione può essere quindi rappresentata da più tabelle diverse, con le stesse righe in ordine permutato.
Infine, in una tupla gli elementi sono identificati per nome (l'attributo), non per posizione come in una riga di tabella.
Q: Tutti gli insegnamenti: Come si svolge l'esame?
A: L’esame scritto consiste di un insieme di quesiti che possono comprendere esercizi, domande a risposta aperta e domande a risposta chiusa. Per gli aspetti ficali, vedi la normativa di Ateneo.