Nome MITA ALESSANDRA
   
  . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  
Telefono  
Email alemitafi@gmail.com  
     
Insegnamenti
  • STORIA DELL'ASIA ORIENTALE - LINGUE E LETTERATURE STRANIERE - 6 cfu
  • STORIA DELL'ASIA ORIENTALE A - LINGUE E CULTURE EUROPEE E DEL RESTO DEL MONDO - 6 cfu
  • STORIA DELL'ASIA ORIENTALE C - LINGUE E CULTURE EUROPEE E DEL RESTO DEL MONDO - 6 cfu
  • STORIA DELL'ASIA ORIENTALE D - LINGUE E CULTURE EUROPEE E DEL RESTO DEL MONDO - 6 cfu
  • STORIA MODERNA - DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA - 6 cfu
  • STORIA MODERNA - DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04) - 6 cfu
  • STORIA MODERNA - LETTERATURA, ARTE, MUSICA E SPETTACOLO - CURR. LETTERARIO - 6 cfu
  • STORIA MODERNA - LETTERATURA, MUSICA E SPETTACOLO (D.M. 270/04) - 6 cfu
  • STORIA MODERNA II - LETTERATURA, ARTE, MUSICA E SPETTACOLO - CURR. LETTERARIO - 6 cfu
  • STORIA MODERNA II - LETTERATURA, MUSICA E SPETTACOLO (D.M. 270/04) - 6 cfu
 
     
Curriculum Visualizza curriculum vitae  

Pubblicazioni

LIBRI
1. La presa di Pisa di Matteo Palmieri - Introduzione, traduzione e commento a cura di Alessandra Mita Ferraro, Il Mulino, Napoli – Bologna, 1995 (pp. XXXIII, 99).
2. La vita di Niccolò Acciaioli di Matteo Palmieri - Introduzione, traduzione e commento a cura di Alessandra Mita Ferraro, Il Mulino, Napoli – Bologna, 2001 (pp. LI, 113).
3. Matteo Palmieri, una biografia intellettuale, Prefazione di C. Vasoli, Name, Genova, 2005 (pp. 552). 
4. Lettere Elvetiche, Diario del viaggio in Svizzera del 1777 con Alessandro Volta di Giambattista Giovio, a cura di Alessandra Mita Ferraro, Editoriale scientifica, Napoli, 2012 (pp. XCVI, 360).
5. «Senza aver penne non si può volare» – Un ‘sommario’ della Città di Vita di Matteo Palmieri, Le Lettere, Firenze, 2012 (pp. 188). 
6. Politica e religione nel Triennio repubblicano (1796-1799) – I sacerdoti insubri: Lattuada, Passerini e Gattoni, Mimesis, Milano, 2012 (pp. 140).
7. Economia e istituzioni a Como sotto gli Asburgo: il ruolo di Gian Battista Giovio, Tesi di Dottorato in Storia e Dottrina delle Istituzioni, Università dell’Insubria, 2013. Pubblicata on-line: http://insubriaspace.cilea.it
8. Il diritto e il rovescio - Giambattista Giovio (1748-1814) Un europeo di provincia nel secolo dei Lumi, Il Mulino, Napoli – Bologna, 2018, (pp. XXIII, 450).
Collana “Monografie” dell’Istituto Italiano di Studi Storici.

ARTICOLI SU RIVISTE E CONTRIBUTI IN VOLUMI
1. Il pensiero politico di Matteo Palmieri nella Vita Civile, in Prima di Machiavelli, Itinerari e linguaggi della politica tra il XIV e il XVI secolo, a cura di G. Carletti, ESA, Pescara, 2007, pp. 139-164.
2. Prime note per uno studio sulla Repubblica cisalpina e i suoi protagonisti a Varese, in "Quaderni del Cairoli", 24 (2010), pp. 111-151.
3. Prime note sul carteggio tra Saverio Bettinelli e Giambattista Giovio, in "Annali dell’Istituto Italiano di Studi Storici", XXV (2010-2012), pp. 397-456.
4. Bartolomeo Passerini: patriota o visionario?, in "Quaderni del Cairoli", 25 (2011), pp. 107-127.
5. Note su di una missione in Valcuvia di Giovanni Pellegrini e sulla viabilità varesina sul finire del XVIII secolo, in "Rivista della Società Storica Varesina", 29 (2012), pp. 59-74.
6. Giulio Cesare Gattoni e Giambattista Giovio: un’amicizia senza incrinature, in "Quaderni del Cairoli", 26 (2012), pp. 138-158.
7. L’educazione umanistica di Giovanni de’ Medici, in Nello splendore mediceo – Papa Leone X e Firenze, Sillabe, Livorno 2013, pp. 68-75.
8. L'attività pubblicistica del “varesino” Vincenzo Dandolo sul Lariano (1810-1814), in "Rivista della Società Storica Varesina", 30 (2013), pp. 103-117.
9. L'ordinamento istituzionale della Lombardia austriaca, in "Quaderni del Cairoli", 27 (2013), pp. 88-109.
10. Dal «Lariano» al «Giornale del Lario» – Stampa e cultura a Como in età napoleonica, in "Annali dell’Istituto Italiano di Studi Storici", XXVII (2012-2014), pp. 493-536.
11. Gli intellettuali insubri schedati sotto Napoleone, in "Rivista della Società Storica Varesina", 31 (2014), pp. 113-143.
12. Presenza stefaniana in Lombardia - Il conte Giambattista Giovio e i Guicciardi, nobili di Valtellina, in "Quaderni stefaniani", XXXIII (2014), pp. 47-80.
13. Profilo di un conservatore illuminato: Giambattista Giovio (1748-1814), in "Archivio Storico Lombardo", CXL (2014), pp. 275-304.&a

Note biografiche Alessandra Mita Ferraro, laureata in Filosofia presso l’Università degli Studi di Firenze con Cesare Vasoli e in Storia presso l’Università ‘La Sapienza’ di Roma con Corrado Vivanti, ha conseguito due dottorati di ricerca, in “Italianistica” presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e in “Storia e Dottrina delle Istituzioni” presso l’Università degli Studi dell’Insubria.
Ha collaborato con diverse Università (Salerno, Genova, Benevento) e Centri di Ricerca (Ist. It. di Studi Storici  “B. Croce”) in Italia e all’estero (Harvard University MA e Université Libre de Bruxelles) dove ha acquisito un’esperienza ultra decennale di insegnamento universitario. 
La sua attenzione si è indirizzata in particolare allo studio di alcuni temi politici e religiosi nel Rinascimento (origenismo, pelagianesimo, umanesimo civile) e nel Settecento. Studiosa di Matteo Palmieri (1406-1475), ha pubblicato numerose fonti e testi ed è autrice della monografia “Matteo Palmieri. Una biografia intellettuale” (Genova, Name, 2005). Si è occupata del dibattito culturale del secolo dei Lumi, dell’Età napoleonica in Lombardia e in particolare della storia di Como, di Alessandro Volta (1745-1827) e di Giambattista Giovio (1748-1814), su cui ha pubblicato diversi saggi e la monografia "Il diritto e il rovescio. Giambattista Giovio (1748-1814). Un europeo di provincia nel secolo dei Lumi" (Il Mulino, Bologna, 2018).
   
Orari di ricevimento
Giorno della settimanaSede / InsegnamentiOrario InizioOrario FineNote
LunedìWEB/Storia moderna (1)14:0015:00Ricevimento OnLine
LunedìWEB/Storia moderna (2)15:0016:00Ricevimento OnLine
LunedìWEB/Storia dell'Asia Orientale16:0017:00Ricevimento OnLine


Documenti del docente



FAQ


Q: Che cosa devo fare se non riesco a trovare un libro inserito all'interno della bibliografia? 
A: Se non riesce a reperire il testo che le interessa in una biblioteca vicina alla sua abitazione, può indicarmi l'argomento di interesse e posso  suggerirle un altro saggio. 
Q: Non riesco a trovare la pubblicazione che mi è stata indicata per la stesura della tesi di laurea dal titolo "La tesi di laurea. Regole e consigli per la redazione". Può indicarmi dove si trova?
A: Il testo guida per la stesura della tesi di laurea  si trova nell'AREA STUDENTI. Lì dovrà poi procedere con CREDENZIALI, SEGRETERIA STUDENTI, PROVA FINALE, LETTERE  e infine troverà il REGOLAMENTO.
Q: Che cosa devo studiare per superare l'esame di storia moderna?
A: Immagino abbia avuto qualche difficoltà, come può accadere, nel consultare la Scheda Corso.  Le suggerisco di controllare e le anticipo che per sostenere l'esame è necessario studiare il manuale indicato, le lezioni caricate sulla rete e un libro a scelta all'interno della rosa dei testi proposta.
Q: Quale strumento di comunicazione devo privilegiare, la mail personale o il sistema di messaggistica?
A: Per le comunicazioni scritte è necessario utilizzare il sistema di messaggistica. E' possibile, tuttavia, anche un collegamento tramite l'Ufficio virtuale che consente comunicazioni in audio e video in tempo reale, con lavagna condivisa. 
Q: Mi sono iscritto al corso di Storia moderna. Che cosa devo fare in prima battuta? 
A: Le suggerisco in primo luogo di presentarsi attraverso il sistema di messaggistica oppure tramite l'Ufficio virtuale e  scaricare la scheda corso.
Q:

E' possibile sostenere l'esame anche se non ho scaricato tutte le lezioni? 


A: No. Non è possibile poiché il manuale non affronta gli stessi argomenti nella prospettiva storica offerta nelle lezioni. 
Q: L'esame verte solo sul materiale disponibile online o anche sui testi d'esame obbligatori?
A: L'esame verte sui materiali online e sui testi indicati come obbligatori, ovvero il manuale e un libro a scelta fra quelli indicati nella bibliografia.